Come Curare le Malattie delle Vene

DEFINIZIONE

Questa sezione del nostro sito è nata come un atto di solidarietà nei confronti dei pazienti portatori di unamalattia venosa. E soprattutto ad essi è dedicata.
Lo scopo preciso è quello di renderli coscienti di essere afflitti da una patologia cronica, evolutiva e renderli partecipi di una cura che delle volte è lunga, spesso difficile, sempre costante e mai finita.
Di qui la necessità di un'informazione esatta, scientificamente corretta ma soprattutto chiaramente comprensibile.
Tale cioè da dileguare ogni dubbio o peggio ogni mistero che da anni, e forse ancora oggi, avvolge le malattie delle vene.
..

LE VARICI DEGLI ARTI INFERIORI

Si chiamano VARICI le vene dilatate, tortuose e allungate che si formano pian piano sugli arti inferiori.
Sugli arti superiori sono di solito dovute o a conseguenze tardive  di tromboflebiti delle vene ascellare e succlavia oppure a malformazioni venose che compaiono fin dalla nascita....

LE TROMBOFLEBITI

Oggi si parla di TROMBOSI VENOSE che è un termine più appropriato, anche se le vene possono realmente sembrare infiammate.
Possono essere SUPERFICIALI o PROFONDE secondo il circolo interessato, quello delle vene, per così dire visibili, oppure di quelle profonde che di solito decorrono con le arterie in territori profondi delle gambe e non visibili...

TELEANGECTASIE O CAPILLARI

Si tratta di piccoli vasi di varia struttura e colore che compaiono sulla pelle delle gambe e che rappresentano un inestetismo insopportabile per le donne che ne sono affette.
Posso essere ramificati, ad albero, a corona e con tante altre varietà.
Il numero varia da poche decine fino a ricoprire tutto l'arto. Il colore può essere blu o rosso rubino, secondo la profondità.

Le teleangectasie prediligono il lato esterno della coscia  e la faccia interna del ginocchio. A volte sono fini e reticolari, altre volte grossolane e sporgenti. Sono per lo più dovute a ipertensione locale  da vene che hanno un aumento della loro pressione interna e che scaricano verso la superficie dando origine a capillari. Nei casi di grave Insufficienza Venosa Cronica (IVC) si formano come fiammelle bluastre sui lati del piede formando una specie di corona che un angiologo olandese chiamò corona phlebectasica.

METODI DI INDAGINE E DIAGNOSI

Grazie all'avvento dell'ECOCOLORDOPPLER (ECD), che oggi è ritenuto il gold standard tra i mezzi diagnostici per affidabilità e ripetibilità, la diagnostica delle malattie venose ha fatto passi da gigante ed è uscita dal limbo delle malattie 'cenerentola' per entrare a pieno diritto nelle patologie scientificamente indagabili...

MEZZI DI CURA MODERNI

Quando si parla della cura delle varici bisogna innanzitutto sfatare alcune leggende metropolitane o peggio infondati pregiudizi.
La malattia varicosa DEVE essere curata e non esiste alcun motivo che giustifichi la trascuratezza o peggio l'indifferenza...

La Scleroterapia


La SCLEROTERAPIA è storicamente forse la prima cura dell'epoca moderna. Essa può essere usata come completamento della chirurgia (terapia integrata sec.Bassi) oppure come mezzo di cura primaria...

La scleromousse


Evoluzione della sclerosi con mezzi liquidi è la SCLEROMOUSSE che, pur utilizzando i medesimi mezzi sclerosanti, è più efficace grazie alla stessa schiuma ottenuta con semplicità, che rimane più a lungo sulla parete delle vene...

Terapia chirurgica


La TERAPIA CHIRURGICA ha subito, negli ultimi tempi, grandi controversie e cambiamenti.
Qualche hanno fa, faceva la parte del leone la terapia demolitiva ossia lo "stripping" di una  vena safena varicosa che prevedeva la rimozione di quasi tutta la vena con una speciale sonda (stripper) che, introdotta nella vena, la asportava letteralmente strappandola...

Laser e Radiofrequenza


A complicare il problema ci sono le nuove tecniche di scleromousse e le recenti TERAPIE ENDOVASCOLARIquali l'utilizzo del laser e della radiofrequenza...

Terapia medica


La TERAPIA MEDICA  rappresenta un ausilio importante e indispensabile, anche se è sempre stata ritenuta un po' la cenerentola delle cure. Se nel passato le si negava qualche efficacia, era perché le si chiedeva troppo: far scomparire vene e capillari,prerogative queste dell'intervento chirurgico e della terapia sclerosante...